LA STORIA I - 1986-1997

1Gli inizi

2I personaggi

3Il nome, gli eventi e il simbolo

4Allenatori presidenti e altro


LA STORIA II - 1997-oggi

5Presidenti e nuovi personaggi

6I nuovi arrivi

7Gli allenatori

LA NOSTRA STORIA

A cura di Stefano Spagnuolo

PARTE 1. (1986-1997) - I PERSONAGGI

In quel primo periodo si aggiunsero alla squadra numerose persone; molti arrivavano, provavano ma non tutti rimanevano. Si andava formando in quel tempo lo "zoccolo duro"; Carlo Tadini "Cicciottino" entrava nell'87; Rakno e Silvio nell'88; Riccardone Nossa, sebbene quindicenne, per problemi d'orario nuotava già con noi ogni tanto. Oh! Era già così allora, con i suoi polpaccioni e il dorso possente. Anche Chicco - ma con molti più capelli - "apparve" alla tenera età di 15 anni, anche se non ricordo più il perché, in ogni modo era già forte allora.

Tra i personaggi che hanno contribuito a creare lo spirito di squadra ne ricordo una in particolare: Antonietta Lombardo. Si è sposata, è andata a Racconigi e non la abbiamo più vista, comunque non la si può dimenticare.

Emilio Gusmini, il canterino fissato con il delfino, ci raggiunse nel 1990; Roberto "Turbogallura" Lochi, mia scoperta, arrivò poco dopo - erano un po' di domeniche che lo vedevo nel nuoto libero: era bravo ma si vedeva che era una perla grezza. Lo adescai dicendogli che se voleva poteva provare, che il primo allenamento è gratis, che poi puoi farne a meno quando vuoi... Lo legnavo tranquillamente, ai bei tempi, ora invece...

Con Rakno da Vailate, mio compagno di liceo e di vasche, arrivò Federica, discreta, silenziosa e gran macinatrice di vasche. È sempre la prima ad entrare in vasca all'allenamento.
A proposito, pochi sanno che dietro Rakno si cela in realtà il suo vero nome: Alessandro (Rainoni da cui Rakno). Se chiamate a casa sua non chiedete quindi di Rakno, come mi è successo e facendo una figuraccia con la madre.

Un grande acquisto furono senz'altro le sorelle Amanda e Chicca Sonzogno, senza le quali la nostra avventura clorolesa non sarebbe stata sicuramente così divertente.

I Triathleti sono una rara sottospecie del Cloroleso: ne abbiamo due, il Giana, ovvero GianAndrea Polini, e Credimif... al secolo Giovanni Mingotti. Essi ci hanno aperto nuovi orizzonti in tema di integratori vitaminici, doppi allenamenti, abbronzature "tecniche" esibite come trofei e sofferenze immani che solo loro sanno sopportare.

Ci sono poi il Re della Disco Nando, il Re del Rock, Manu da Ghisalba, e Renzino, Re del mobile, tutti e tre grandi animatori dello spogliatoio.

Recenti acquisti sono Donata Perego, grande passato nell'agonistica e Stefano Paolo Merlin, grande carriera nei corsi di nuoto. Lei è fortissima in vasca e alle gare, lui indispensabile negli incontri post allenamento.

Una menzione particolare merita Giusy Pecchenini. Questa simpatica Master 40 da quel di Brignano, già mamma e moglie, decide circa dieci anni fa di imparare a nuotare. Frequenta diligentemente i corsi di nuoto - Ale fu una sua istruttrice - dal primo livello fino all'ultimo; entra in squadra, prende il battesimo alle gare e ai Campionati Italiani Master arriva prima nei 200 stile libero. Medaglia d'oro, campionessa, perbacco. Vi assicuro, provo un'invidia assoluta.

Ecco sinteticamente altri degni di nota.
Vanni è il più bello del gruppo e tra poco si sposa.
Fanny, classe 1921 e grinta da vendere, valica con agilità le generazioni e zittisce la Stucchi.
Eugenio, un uomo con più spalle che anima, dal kayak con furore.
Il Luca Possenti, attuale sponsor della squadra, cui un'ora e mezza di nuoto non basta tanto è vero che poi si delizia per un'altra ora con il Basket. Un maschione terribile...

Pagina 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7